Denominazione d'Origine Protetta (DOP)

Il Parmigiano Reggiano è un prodotto a Denominazione di origine protetta (D.O.P.), secondo la norma europea del Reg. CEE 2081/92 e il riconoscimento del Reg. (CE) N. 1107/96. Solo il formaggio prodotto secondo le regole raccolte nel Disciplinare di produzione può fregiarsi del marchio Parmigiano-Reggiano.

Il Parmigiano-Reggiano deve riportare sulla parte esterna della forma i contrassegni nella loro integrità atti a identificare e distinguere il prodotto. Connubio necessario alla produzione di questo formaggio sono i prati stabili e l'allevamento bovino.

L’alimentazione degli animali è curata nel rispetto di un rigido regolamento che impedisce l’uso di foraggi insilati e alimenti fermentati. I costanti controlli sul latte avviato alla trasformazione hanno un obiettivo preciso: mantenerne alta la qualità e quelle particolari caratteristiche che consentono al Parmigiano Reggiano di confermarsi, come è sempre stato, un prodotto del tutto naturale, assolutamente privo di additivi o conservanti.

Protected Designation of Origin (PDO)

Parmigiano Reggiano is Protected Designation of Origin (PDO) product, in accordance with European standard Reg. CEE 2081/92 and the acknowledgement of Reg. (CE) No 1107/96. Only the cheeses manufactured in accordance with the standards defined by the production Guidelines can boast the Parmigiano Reggiano marking.

All wheels of Parmigiano Reggiano must be clearly marked on the outside, as identification of the product. The milk used to make this cheese requires stable pastures and cattle farming.

Feeding animals is carried out with respect to a rigid regulation that prevents the use of grass silage and fermented foods. Constant testing on milk initiated the transformation have a clear objective: maintain high quality and the particular features that allow the Parmigiano Reggiano continue, as it always was, a product completely natural, with absolutely no additives or preservatives.
Since the Middle Ages, when the Benedictine monks began fabricating these great forms destined to a long aging, the man has just joined his hands to nature, leaving it intact and only improving what man depended. Guardians and interpreters of the secrets related to the absolute craftsmanship of milk processing, are the cheese makers, that hundreds of artisan dairies perform every day the same gestures, but whose personal experience and sensitivity are linked inextricably otherwise appreciable results for flavors and fragrances.